Home / Analisi dei Mercati / Ritornano degli acquisti su piazza affari

Ritornano degli acquisti su piazza affari

Ritornano degli acquisti su piazza affari

La giornata di borsa di ieri ha registrato un deciso ritorno degli acquisti e soprattutto un ritorno di forza relativa da parte del nostro future Ftsemib, persa durante la prima parte di settimana, rispetto alle altre borse del Vecchio Continente.

Ieri si è configurata una giornata davvero positiva per il nostro listino, che si è rivelato nettamente il migliore in Europa registrando un rialzo del 2.81% chiudendo sui massimi di giornata. Ciò è stato possibile soprattutto grazie ad un’ottima seduta per tutto il settore bancario, in primis le popolari che hanno registrato performance davvero notevoli. In verde troviamo anche tutti gli altri listini anche se con rialzi decisamente più contenuti rispetto a Piazza Affari.

La moneta unica ritrova nuova spinta e si riporta nuovamente sui principali livelli di resistenza rispetto a dollaro americano e sterlina. Continua a scendere lo spread Btp-Bund che definisce nuovi minimi a 319 bp.

Anche a Wall Street ha registrato una seduta in rialzo. E’ stato pubblicato ieri il dato molto importante relativo al pil americano, +2.7%, che si è rivelato in decisa crescita rispetto al precedente (+2.0%), anche se ha mancato in maniera frazionale il consensus del mercato.

Tornando a Piazza Affari, come accennavamo in precedenza, ieri il vero traino per il nostro indice è stato il settore bancario: il titolo migliore di giornata è stato Bper (+9.86%) che ha sfiorato quasi i dieci punti di rialzo, a seguire Popolare di Milano (+8.57%) e Ubi Banca (+7.41%) che riconquista così la soglia dei 3€ per azione. Ottima giornata anche per Ansaldo Sts (+6.29%) e per Finmeccanica (+6.06%), in seguito a dei rumors di mercato. Non troviamo nessun titolo in rosso nella giornata di ieri, unica azione che non termina col segno più è Salvatore Ferragamo, che chiude invariato rispetto alla vigilia.

Per la giornata odierna sul fronte europeo dovremo seguire in mattinata la pubblicazione dei dati relativi al tasso di disoccupazione italiano rivisto in frazionale crescita e quello europeo, previsioni stabili rispetto all’ultima rilevazione oltre ad al dato sull’inflazione europea rivista in diminuzione al 2.4%. Nel pomeriggio in agenda a Wall Street dovremo seguire i risultati dei redditi personali, le spese per consumi e l’indice Pce tutti dati macro in pubblicazione alle ore 14.30. Importante sarà anche da seguire il Chicago Pmi in pubblicazione alle 15.45 rivisto in salita a 50.7 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *