Home / Analisi dei Mercati / Settimana difficile per le borse

Settimana difficile per le borse

Settimana difficile per le borse

Le borse europee  hanno definito ieri una nuova giornata ribassista facendo così riavvicinare i future ai minimi di periodo. La più debole ieri è risultata Francoforte a seguire Piazza Affari che ha ceduto un punto percentuale, ribassi anche per Parigi, Madrid e Londra.

A Piazza Affari dopo un tentativo di reazione durante la prima ora di contrattazione, sono riprese le vendite che hanno condotto il Ftsemib in territorio negativo. A non aiutare ieri i future europei le stime sul Pil di tutti i paesi del Vecchio Continente diffusi in mattinata, risultate inferiori rispetto al consensus di mercato.

Sul mercato forex torna la debolezza sulla valuta europea, maggiormente accentuata soprattutto rispetto al dollaro americano, vengono definiti nuovi minimi di periodo tuttavia seguiti da un successivo rimbalzo. Reggono ancora una volta molto bene i supporti chiave su eurchf che rimbalza nella seconda parte di giornata.

Lo Spread Btp Bund resta stabile rispetto alla vigilia a 276 bp.

Tornando a Piazza Affari ieri in vetta al nostro listino troviamo Mediobanca, a seguire Ferragamo col rialzo di ieri definisce nuovi massimi storici B

Il peggiore di Milano è stata Bper, a seguire Mediaset, chiude in forte calo, A2a, Enel ed Intesa San Paolo.

Per la giornata odierna dal punto di vista macroeconomico vari i dati in pubblicazione a Wall Street: alle 14.30 verrà diffuso l’Empire State manufacturing, rivisto in deciso miglioramento rispetto alla precedente rilevazione, successivamente da monitorare il dato sulla produzione industriale in pubblicazione alle 15.15 ed infine il sentiment dell’UoM in agenda alle 15.55, previsto in forte salita.

In Europa da monitorare i dati sulla bilancia commerciale italiana ed europea in pubblicazione rispettivamente alle 10.00 e alle 11.00 e le vendite al dettaglio del Regno Unito che verranno diramate alle 10.30.

In mattinata da seguire anche un intervento del Presidente della Bce Mario Draghi che parlerà a Mosca. A Piazza Affari sotto la lente degli investitori rimarrà ovviamente Finmeccanica, da seguire anche il comparto bancario in vista dell’annuncio della Bce sulla restituzione dei fondi relativi alla prima tranche della Ltro.

Ti potrebbe interessare:

Partenza debole per le Piazze europee. Vola Piazza Affari

Inizio di settimana debole per le principali borse europee.Piazza Affari si distingue con un bel rialzo nelle prime battute di contrattazione.Attenzione per RCS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *