Home / Trading Online / Forex trading online

Forex trading online

forex-trading-online

Forex è l’abbreviazione più comune di Foreign Exchange market, meglio conosciuto come mercato valutario, ovvero il luogo in cui le valute vengono scambiate in modo decentralizzato. L’economia globale viene quotidianamente alimentata dalla compravendita, meglio definita come trading delle valute.

Il forex è di gran lunga il mercato più grande e più liquido del mondo in termini di attività di scambio e valore delle transazioni.
Il mercato del forex è aperto 24 ore a giorno e cinque giorni e mezzo alla settimana. Alla chiusura del mercato statunitense segue l’apertura del mercato asiatico e così via. Una delle caratteristiche fondamentali del forex è che le lo scambio di valute non avviene in un unico luogo centralizzato. Le operazioni di trading online sono condotte in tutti i principali distretti finanziari del mondo con fluttuazioni di prezzo costantemente variabili. Di conseguenza, il Forex trading è uno dei cosiddetti mercati over the counter (OTC) condotto attraverso una vasta rete di trader online in tutto il mondo.

Il mercato del Forex

Il concetto di forex trading online non è molto diverso da quello applicato al mercato borsistico. Così come un mediatore in borsa acquista un’azione nella speranza che il suo prezzo salga, allo stesso modo un trader che opera nel forex comprerà una valuta, presupponendo il suo aumento di valore nel tempo. La differenza più evidente tra queste due attività è che lo scambio di valute presuppone l’esistenza di valori costantemente fluttuanti e variabili, rispetto al valore piuttosto stabile ed indipendente assunto dalle azioni in borsa.
Ad esempio, se il trader pensa che il dollaro statunitense (USD) si apprezzerà rispetto ad un’altra valuta, ad esempio l’euro, acquisterà questa moneta. In altre parole, acquisterà dollari nella speranza che il valore di questa valuta cresca rispetto a quello dell’euro. È molto raro che due valute si attestino sullo stesso identico valore, ed è ancora meno probabile che tale valore relativo resti identico per periodi di tempo abbastanza lunghi. Da questa spiegazione è chiaro come operare nel forex, cioè fare forex trading, significhi comparare una valuta ad un’altra e vendere e comprare coppie di valute. Nel mercato del forex, le valute sono sempre quotate in coppia. Le coppie sono acquistate in lotti. I lotti possono essere di dimensioni diverse ma, generalmente, il lotto minimo che può essere acquistato è di 1.000 unità.

Nel forex i profitti e le perdite vengono misurate in pip

La maggior parte delle coppie di valute ha un prezzo a quattro cifre decimali. Un pip equivale ad una unità del quarto punto decimale. Se una coppia di valuta va da X.XXX3 a X.XXX8, significa che il valore della coppia è salita di 5 pip. Una delle abilità fondamentali di un forex trader è quella di utilizzare uno strumento chiamato “leverage” in inglese e tradotto con “effetto leva” o “leva finanziaria”. Tutte le transazioni sono eseguite prendendo in prestito una somma di denaro, il che significa che il trader è in possesso e controlla più soldi di quelli realmente depositati nel suo account. Questo è un beneficio ma, potenzialmente, potrebbe trasformarsi in un rischio. Ciò significa che ogni transazione, ed il forex in generale, racchiudono un margine di rischio elevato.

La storia del Forex

La storia del forex inizia con la creazione del gold standard monetary system istituito nel 1875.
Questo sistema monetario presuppone che ciascun governo utilizzi l’oro come base della propria valuta, al fine di definire con precisione il prezzo del denaro ed evitare eccessive svalutazioni ed inflazione. Il primo vero tasso di cambio fu definito stabilendo la differenza di prezzo e valore di un’oncia d’oro tra due valute. Il gold standard crollò a seguito della prima guerra mondiale, principalmente a a causa delle pressioni politiche.

Durante la seconda guerra mondiale, in sostituzione dell’ormai defunto gold standard, venne istituito un nuovo sistema, scaturito da accordi internazionali e denominato Bretton Woods Agreement. Gli Accordi di Bretton Woods devono il loro nome alla città del New Hampshire in cui, nel 1944, 700 rappresentanti si riunirono per fondare un nuovo sistema di regolamentazione internazionale per la gestione delle valute e del loro scambio. L’accordo prevedeva che la nuova unità di misura per la definizione del prezzo di una valuta non fosse più l’oro, bensì il Dollaro americano (USD) e istituì 3 agenzie internazionali atte a monitorare il funzionamento del nuovo metodo di scambio. Tra queste, l’agenzia più conosciuta è sicuramente il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Naturalmente, fu fissato anche il tasso che definiva il valore del dollaro in rapporto all’oro. Ma anche il sistema di Bretton Woods non era destinato a durare a lungo e venne abbandonato nel 1971 a causa dell’eccessivo aumento della spesa pubblica negli Stati Uniti e alla nascita di nuove esigenze economico politiche a livello mondiale.

A seguito della caduta di questo sistema, il Fondo Monetario Internazionale ha adottato i cosiddetti tassi di cambio fluttuanti o flessibili completamente slegati da tassi di cambio a valore fisso, al contrario quindi di ciò che accadeva col prezzo dell’oro o del dollaro nei sistemi precedentemente in vigore.

Conclusione

La popolarità del trading online sul mercato del Forex è cresciuta vertiginosamente grazie all’inizio dell’era digitale e la conseguente diffusione di internet in tutto il mondo. Ecco perché il forex viene definito come il “mercato che non dorme mai” e sul quale i trader possono scambiare praticamente qualsiasi valuta a qualsiasi ora. È possibile aprire posizioni long o short con grande liquidità e un notevole effetto leva, in modo tale che ogni fluttuazione di mercato possa far scaturire guadagni considerevoli.

I costi di apertura di un conto sono piuttosto bassi e gestibili e praticamente tutti coloro che hanno accesso ad una connessione internet possono entrare a far parte del gioco.  Il mercato del forex, così come tutti i mercati, è volatile, ma capirne le basi consente di raccogliere tutti i profitti.

Scopri i migliori broker forex per iniziare

Ti potrebbe interessare:

Le truffe più comuni nel trading online

Le Truffe nel mondo del trading online sono molto fantasiose e ne escono fuori sempre di nuove. Queste le più comuni e i consigli per evitarle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *